Tu sei qui : Homepage > Servizi > S.P.I.S.A.L > Cittadino e impresa > Argomenti > Droghe e rischi lavorativi

Stress lavoro correlato: manuale per le aziende anno 2011 Manuale stress lavoro correlato edizione 2011

Il Dipartimento Medicina del Lavoro (DML) dell'INAIL ex ISPESL ha inteso offrire  un "metodo unico integrato" che valorizzi i punti di forza delle esperienze del “Coordinamento Tecnico Interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro”.

Vigilanza anno 2012 - check list sulla gestione aziendale della sicurezza Vigilanza anno 2012 - check list sulla gestione aziendale della sicurezza

Campagna di vigilanza e verifica della gestione per le aziende situate in zone del territorio veronese considerate ad alto indice infortunistico.

D.lgs 81 scadenze e proroghe D.lgs 81 scadenze e proroghe

Calendario delle scadenze e delle proroghe del D.lgs 81.

icona schede rischio per lavorazione in agricoltura Agricoltura: schede di rischio per lavorazione

Dieci schede con i rischi presenti nelle principali lavorazioni agricole. Oltre ad una breve descrizione introduttiva vengono indicati i comportamenti corretti da tenere e quelli da evitare.

Seguici

S.P.I.S.A.L.
Servizio Prevenzione Igiene Sicurezza Ambienti di Lavoro

Il cittadino e l'impresa

Uso di droghe e alcol sul lavoro

L'assunzione di droga o alcol, anche saltuaria, provoca alterazioni dell'equilibrio psicofisico. I lavoratori che svolgono mansioni a rischio sicurezza propria e altrui possono essere sottoposti, anche per ragionevole dubbio, ad accertamenti sanitari periodici di verifica

Novità

Icona informazioni Pareri Regione Veneto su addetti alla conduzione dei carrelli e piattaforme

La Regione Veneto ha fornito due precisazioni in merito agli accertamenti sanitari di assenza di uso o dipendenza da sostanza psicotrope e stupefacenti in lavoratori addetti alla conduzione di carrelli per la movimentazione di terra o merci e addetti alle piattaforme di lavoro elevabili (PLE). La Regione precisa che dagli accertamenti devono considerarsi esclusi gli addetti alla conduzione di trans pallet manuali, trans pallet a motore con guida a terra e addetti alle PLE comandate da terra. Scarica il parere Addetti conduzione carrelli movimentazione terra o merci (pdf 0,1Mb) | Addetti conduzione piattaforme lavoro elevabili (pdf 1,4Mb)

Premessa

Nei casi previsti dalla normativa la sorveglianza sanitaria è altresì finalizzata alla verifica di assenza di assunzione di sostanze stupefacenti e di condizioni di alcol dipendenza.

L'assunzione di sostanze stupefacenti e psicotrope, abitudinaria o saltuaria, comporta alterazioni dell'equilibrio psicofisico nocive soprattutto per i lavoratori che svolgono le mansioni che comportano rischi per la sicurezza, l'incolumità e la salute proprie e di terzi, elencate nell'Intesa Stato - Regioni del 30 Ottobre 2007.

Accertamenti sanitari per mansioni a rischio sicurezza

I lavoratori pertanto vanno sottoposti ad accertamenti sanitari di assenza di tossicodipendenza e di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope anche preventivi: periodici (con periodicità di norma annuale), per ragionevole dubbio (su segnalazione del datore di lavoro o suo delegato), dopo un incidente sul lavoro (avvenuto alla guida di veicoli o di mezzi a motore)


Uso di sostanze stupefacenti

Accertamento assenza uso sostanze psicotrope e stupefacenti. Indicazioni operative

Regione Veneto, 2 febbraio 2010. Indicazioni operative sulle procedure di accertamento verifica di assenza di assunzione di sostanze psicotrope e stupefacenti in lavoratori addetti a mansioni che comportano particolari rischi per la sicurezza (DPR 9 ottobre 1990, n. 309, art. 125; D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81, art. 41)

Accordo Stato-Regioni: provvedimento 18 settembre 2008

Accordo, ai sensi dell'articolo 8, comma 2 dell'Intesa in materia di accertamento di assenza di tossicodipendenza, perfezionata nella seduta della Conferenza Unificata del 30 ottobre 2007 (Rep. Atti n. 99/CU), sul documento recante «Procedure per gli accertamenti sanitari di assenza di tossicodipendenza o di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope in lavoratori addetti a mansioni che comportano particolari rischi per la sicurezza, l'incolumità e la salute di terzi». (Rep. Atti n. 178/CSR). (GU n. 236 del 8-10-2008)

Conferenza Unificata, Seduta del 30 ottobre 2007: provvedimento

Accordo, ai sensi dell'articolo 8, comma 2 dell'Intesa in materia di accertamento di assenza di tossicodipendenza, perfezionata nella seduta della Conferenza Unificata del 30 ottobre 2007 (Rep. Atti n. 99/CU), sul documento recante «Procedure per gli accertamenti sanitari di assenza di tossicodipendenza o di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope in lavoratori addetti a mansioni che comportano particolari rischi per la sicurezza, l'incolumità e la salute di terzi». (Rep. Atti n. 178/CSR)

Conferenza Unificata, Seduta del 30 ottobre 2007

Intesa, ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, in materia di accertamenti di assenza di tossicodipendenza



Problemi alcol correlati

Intesa Conferenza Stato Regioni 16 marzo 2006. Attività lavorative ad elevato rischio infortuni

Intesa in materia di individuazione delle attività lavorative che comportano un elevato rischio di infortuni sul lavoro ovvero per la sicurezza, l'incolumità o la salute dei terzi, ai fini del divieto di assunzione e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche, ai sensi dell'articolo 15 della legge 30 marzo 2001, n. 125. Intesa ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131. (Repertorio atti n. 2540). Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 75 del 30 marzo 2006.

Legge quadro 125/2001 - problemi alcol correlati

Legge quadro in materia di alcol e di problemi alcol correlati. Norme finalizzate alla prevenzione, alla cura e al reinserimento sociale degli alcoldipendenti


icona fascicolo informativo Divieto di assunzione di bevande alcoliche nei luoghi di lavoro Divieto di assunzione di bevande alcoliche nei luoghi di lavoro

Fascicolo informativo di Confindustria Verona e Cgil Cisl Uil di Verona per la promozione della cultura della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro sul rischio lavorativo alcol correlato.

Risorse

Incontri, conferenze, eventi sui rischi lavorativi da uso di alcol e droghe Uso di droghe e alcol sul lavoro - corsi e incontri

Incontri, conferenze, eventi sui rischi lavorativi derivanti da uso di alcol e droghe in ambito lavorativo.


Altre risorse di interesse

Incontro con i Medici Competenti - San Bonifacio 26 marzo 2009
Il coordinamento SPISAL della Provincia di Verona (SPISAL ULSS 20, 21, 22) anche su invito dell'ordine dei medici della provincia di Verona ha incontrato i Medici Competenti per discutere in merito ai nuovi adempimenti che il nuovo Testo Unico (D.lgs n. 81/'08) pone a loro carico.


Riferimenti

Sedi SPISALPalazzo della Sanità

Via S. D'Acquisto n.7 - Palazzo della Sanità
Tel. 045 - 807 50 22 - 045 807 50 17 / 045 807 50 48 (Front Office) - Fax 045 807 50 13
e-mail: spisal@ulss20.verona.it

Accesso al pubblico SPISAL sede di Verona
Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì dalle ore 13,00 alle ore 14,00
Accesso al pubblico Front office del Dipartimento di Prevenzione e segreteria SPISAL Verona: Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00
Accesso al pubblico SPISAL sede di San Bonifacio
Via Sorte n. 68 bis - tel. 045 613 84 58 fax 045 849 09 84: Lunedì - Mercoledì - Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 11,00

icona posta certificataPosta certificata

Indirizzo di posta elettronica certificata: prevenzione.ulss20.verona@pecveneto.it
 

Sedi SPISALU.O. Medicina del Lavoro e promozione salute: Ambulatorio

Sede: Via S. D'Acquisto n.7 - Palazzo della Sanità - Verona
e-mail: spisal@ulss20.verona.it
Visite per: ex esposti cancerogeni, idoneità al lavoro.

Accesso al pubblico
Lunedì - Mercoledì - Venerdì
dalle ore 08,00 alle ore 12,00
Informazioni e appuntamenti telefono: 045 807 59 23
N.B. ogni prestazione viene effettuata solo su prenotazione
 

PersonaleResponsabile SPISAL


Dott. Luciano Marchiori - tel. 045 807 50 22
e-mail: luciano.marchiori@ulss20.verona.it

 

PersonaleResponsabile unità operativa vigilanza


Dott.ssa Manuela Peruzzi - tel. 045 807 50 22
e-mail: manuela.peruzzi@ulss20.verona.it

 

PersonaleResponsabile unità operativa medicina del lavoro


Dott. Antonio Zedde - tel. 045 807 59 23
e-mail: antonio.zedde@ulss20.verona.it

 

Personale


Davide Allegri, Patrizia Arcamone, Antonia Ballottin, Remo Bertani, Massimo Bonfanti, Carla Braga, Loredana Brunetti, Marco Campagnari, Katia Dalle Molle, Giovanni De Togni, Antonino Falco, Bruno Ferro, Cristina Fiorini, Ludovica Fusa, Ilaria Gallo, Mario Gobbi, Paolo Gomitolo, Maria Lelli, Luca Leoni, Luciano Marchiori, Pietro Mazzoccoli, Marika Melotti, Maurizio Menegazzi, Manuela Peruzzi, Toniu Radev, Stefano Riello, Andrea Serpelloni, Marco Trotti, Antonio Zedde, Valentina Zen.

Informazioni sulla struttura del Servizio